crociere

La SS United States Conservancy nuova proprietaria della SS United States

Un altro tassello per la salvaguardia del transatlantico SS Unided States è stato posto nel mosaico per evitare la demolizione di questa storica nave. La SS United States Conservancy, organizzazione non-profit, è il nuovo proprietario della nave acquistata in via definitiva dalla Norwegian Cruise Line per 3 milioni di dollari. L'operazione è stata resa possibile grazie al finanziamento del filantropo Gerry Lenfest, di Philadelphia, che ha contribuito alla causa con 5,8 milioni dollari per l'acquisto della nave e per le spese di attracco al molo di Philadelphia per un massimo di 20 mesi. Il presidente della SS United States Conservancy, Susan Gibbs, sottolinea che “ora che ci siamo assicurati la proprietà della nave, ed ora, dobbiamo accelerare gli sforzi per riqualificare il fiore all'occhiello della nostra nazione convertendola in una destinazione polifunzionale come hotel, ristorante, bar pubblico, negozi, ma sopratutto educativo come museo permanente”. E' anche probabile che la SS United States ospiterà un casinò pubblico. Per questa ragione il gruppo è ancora alla ricerca di ulteriori partner per realizzare questo progetto dal costo di diverse centinaia di milioni di dollari. Sicuramente ricordate la presentazione del progetto, vedi articolo, inserito nella vecchia area portuale che la città di Philadelphia ha intensione di riqualificare. Ma negli ultimi tempi, anche le città di New York e Miami hanno espresso interesse ad ospitare la nave. Vedremo quali saranno gli sviluppi. Comunque bisogna sbrigarsi. L'acquisto e i fondi per 20 mesi, non servono da soli a salvare la SS United States. I lavori da eseguire sono notevoli. Oltre al suo stato di degrado per anni di abbandono, la nave deve essere bonificata ancora di alcune strutture tossiche. Al riguardo il Environmental Protection Agency (EPA), era preoccupato per i PCB tossici presenti sulla nave, come riporta il Wall Street Journal. Tuttavia, la Conservancy ha accettato di rispettare tutte le norme relative ai PCB, soddisfacendo l'EPA che ha consentito alla vendita di andare avanti. In oltre vi sono gli ingenti lavori interni, visto che il transatlantico americano è stato completamente spogliato, come potete vedere dal filmato qui sotto. Per concludere. Ci troviamo dinanzi ad una grossa vittoria per chi si adopera per la conservazione di questi storici liners. Ma in realtà siamo appena all'inizio della nuova avventura della SS United States.

© Le Signore dei Mari.it

Le Condizioni interne della SS United States

 

Le Condizioni delle sale macchine

 

Il suo splendore

 

 

 

  

 

© 2004-2013 Le Signore dei Mari.it
Tutti i diritti sono risevati. E proibita qualsiasi tipo di riproduzione.
 ©  Ruben De Pascale

redazione@lesignoredeimari.it

Contatore per sito